La nostra storia

Agroalimentare Associazioni Latte Calabresi (ASSO.LA.C.) è una Società Cooperativa Agricola, tra le più importanti del Mezzogiorno, punto cardine di una tra le più rinomate filiere agroalimentari nel settore lattiero caseario nazionale.

Allo stato attuale ASSO.LA.C. associa le più importanti stalle da latte produttive a livello regionale ed aggrega circa il 70% della produzione di latte vaccino in Calabria.
Grazie alle scelte strategiche intraprese nel tempo, ha raggiunto posizioni di vertice sui mercati, divenendo punto di riferimento per l’intero settore lattiero caseario.
La filiera ASSO.LA.C. trae le proprie origini nel 1956, quando 40 soci decisero di unirsi e di formare la Cooperativa “Centrale del Latte di Cosenza”.
L’obiettivo iniziale fu quello di aggregarsi, senza distinzione di dimensioni fra le stalle produttive, al fine di garantirsi maggiore forza contrattuale sui mercati locali.
Il contesto calabrese all’epoca era, difatti, caratterizzato dalla presenza di produttori che faticavano a reggere il confronto con le grandi industrie del Nord Italia per via delle dimensioni ridotte e, conseguentemente, del mancato coordinamento dell’offerta.
La costituzione della Centrale del Latte di Cosenza rappresentò, pertanto, una scelta strategica lungimirante che consentì nel lungo periodo a micro, piccole e medie aziende produttive calabresi di competere sui mercati nazionali ed internazionali.
Il primo stabilimento di trasformazione del latte venne inaugurato nel 1965 nella città di Cosenza in via degli Stadi.
Nella fase iniziale, la Cooperativa si occupava esclusivamente della lavorazione e vendita del latte fresco, mentre la raccolta del latte crudo, affidata in un primo momento a terzi, venne in seguito gestita direttamente.

L’impianto di mungitura

Castrovillari

Nel 1979 si intraprese anche l’attività di trasformazione del latte in derivati, caseari freschi e stagionati, fino all’inizio degli anni Ottanta, quando si diede avvio ad un importante processo di modernizzazione e riorganizzazione strutturale con l’obiettivo di ampliare l’area di competenza ed il paniere dei prodotti.
Si sviluppò così il primo “polo agroalimentare“ regionale del latte.

“Negli anni Ottanta l’azienda subisce un importante processo di riorganizzazione strutturale, con l’obiettivo di ampliare l’area di competenza ed il paniere di prodotti. Così nel 1988 nasce il Consorzio cooperativo ASSO.LA.C.”

La sfida divenne ancora più ambiziosa quando si decise di unire il mondo dei produttori calabresi in società con la partecipazione dello Stato, attraverso l’integrazione delle attività commerciali e distributive di ASSO.LA.C con quelle del gruppo pubblico SME (Eurolat spa detentore dei marchi Cirio-Bertolli-De Rica), per il tramite di una società commerciale denominata Calabrialatte spa, che divenne presto un raro esempio di joint venture tra pubblico e privato nel Mezzogiorno.
Nel 1994, il consorzio calabrese ASSO.LA.C acquisì le attività industriali ed il personale delle Cooperative Centrale del latte di Cosenza e Croce di Magara e decise di intraprendere un rapporto diretto con i soci in tutta la regione.
Cinque anni dopo, rilevò il 56% del pacchetto azionario di Calabrialatte spa detenuto fino ad allora dalla Eurolat spa, che nel frattempo era stata privatizzata.
Le vicissitudini del gruppo Eurolat unitamente ad una decisione dell’Antitrust alla fine degli anni Novanta, spinsero i produttori calabresi a cercare un nuovo partner per la valorizzazione commerciale dei prodotti.

Lo stabilimento Asso.La.C.

Castrovillari

Da qui l’idea di avviare un rapporto di collaborazione con il gruppo Granarolo, con il quale l’azienda ha da sempre condiviso lo spirito cooperativo.
Il 2000 fu a tutti gli effetti un anno decisivo per la Cooperativa che formalizzò i primi accordi pluriennali di tipo commerciale con il gruppo Granarolo e divenne al contempo socia di Granlatte, la cooperativa che detiene la maggioranza della spa Granarolo.
ASSO.LA.C divenne partner della più importante azienda italiana del settore e, sfruttando la leadership e la conoscenza del mercato nazionale del gruppo emiliano, nel 2003 realizzò un nuovo stabilimento all’avanguardia, questa volta in provincia di Cosenza nel comune di Castrovillari, località situata ai piedi del massiccio del Pollino.
Oggi ASSO.LA.C gestisce la raccolta della materia prima e si occupa dei servizi ai soci, mentre Calabrialatte, già azienda leader del mercato regionale, occupa un ruolo di primo piano nel settore agroalimentare meridionale.

La partnership con il gruppo cooperativo Granarolo consente di guardare al futuro con ottimismo, in una prospettiva incentrata sempre più sui soci produttori e sulle loro necessità in termini di servizi.
ASSO.LA.C, dunque, rappresenta attualmente il baricentro di un’esperienza unica di filiera regionale, fortemente integrata nel primo gruppo lattiero caseario nazionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi